Giugno 19, 2021

ilCaffevitruviano.it

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Francesca Fiorelini, Nuova Speranza sul Golf Italiano

Ideato per Francesca Fiorelini a maggio: la 15enne romana ha vinto lunedì 31 il Campionato Nazionale Femminile / Trofeo Giuseppe Silva al Golf Bryanza di Usmede Valet (Monza). Questo è il secondo titolo in venti giorni: Fiorelini è infatti la vincitrice del Campionato Nazionale Femminile/Trofeo Silvio Marrasa.

Francesca Fiorelini, Risultati

Si è conclusa lunedì mattina la corsa per il Bryanza Club nella periferia di Monza. La gara si è svolta in due fasi: la prima buca nel gioco a 36 buche, con la seconda formula match match.

In finale Alessia Mengoni, tesserata di un altro club della capitale, l’Archie de Claudio, ha superato il fuoriclasse di Olikotta (e terzo nella classifica nazionale) (6/5). Pierrellini aveva già battuto Mav Rossi (Ambrosiano) al 32° turno, Clara Mansalini (sempre Ambrosiano) al secondo turno, Alice Catti (Villa de Estேe) e Alessia Fornara (des Isles Borrome) nei quarti di finale.

La seconda testa di serie Alessia Mengoni ha sostituito in semifinale Giulia Bellini (Padova), Marta Spaci (Madonna de Campigilio), Elisa Galli (Monticello) e Charlotte Cattano (Milano). Nell’organizzazione del Circolo Golf Brienza è andato in scena il Trofeo Nazionale Femminile/Giuseppe Silva, campionato per qualsiasi golfista italiana indipendentemente dall’età o dallo status, di cui senz’altro si farà ancora parlare nei prossimi mesi.

Il 15enne di Olikata ha già vinto tre titoli nazionali in bacheca: vincendo il Campionato Bambini 2017 prima di essere raddoppiato nel giro di un mese. E nel Campionato Open femminile Under 16 2019.

Parallelamente, in Piemonte si è svolto il campionato nazionale maschile. David Pucci (Varis) ha vinto a Betlemme e ha battuto in finale Elijah Tallanegra (Gurora) (5/3). Una svolta storica al Portmarnock Golf Club di Dublino, dove, dopo 127 anni, le donne potranno iscriversi a pieno titolo.

READ  Evento italiano per richiamare gli appassionati di motori di lusso

Il Portmarnock Golf Club, con una maggioranza dell’83,4%, avrebbe votato a favore di una proposta di modifica di un regolamento in vigore dal 1894, anno della sua fondazione considerato “discriminatorio”.

Nonostante il 16,6% dei soci, il club, per il futuro, voleva essere costituito solo da “mamme”